Domande e Risposte
  • Per entrare in casa di riposo basta fare la domanda all’ufficio accoglienza del centro?
    NO, si deve contattare anche il servizio sociale del comune di residenza, il quale verificherà la pertinenza della richiesta e, per le persone non autosufficienti, inoltrerà la domanda alla u.v.m.d. per la valutazione del caso.

  • Chi è l’u.v.m.d.?
    L’u.v.m.d. è una commissione composta da professionisti della ulss, dei comuni e delle case di riposo che, in base a criteri stabiliti dalla regione, formula la graduatoria per le entrate in casa di riposo.

  • E’ possibile accedere alla struttura anche Fuori Convenzione e/o per periodi di tempo brevi? SI, il centro prevede l’accoglienza di posti in Fuori Convenzione per periodi sia lunghi (in attesa di entrare in convenzione) sia brevi e/o per riabilitazione.
    In questo caso la domanda viene effettuata direttamente all’assistente sociale della casa di riposo

  • Gli ospiti accolti in struttura possono tornare a casa?
    SI, agli ospiti possono tornare a casa ogni qualvolta lo desiderano compatibilmente con le condizioni di salute, sia per qualche giorno sia definitivamente.

  • Gli ospiti della casa di riposo pagano una retta mensile?
    SI, agli ospiti è richiesta una retta mensile diversificata in ragione alla tipologia di grado di autonomia e di stanza occupata.

  • Oltre alla retta mensile ci sono spese supplementari?
    NO, con il pagamento della retta l’utente beneficia di tutti i servizi alberghieri, di assistenza, riabilitativi, sanitari, sociali e amministrativi previsti dalla “carta dei servizi”.

  • La vita comunitaria all’interno segue delle regole?
    SI, la vita comunitaria è definita ed organizzata in base ad regolamento interno che mira a garantire la libertà del singolo nel rispetto di una convivenza con tante altre persone.

  • L’ospite ha modo si esprimere osservazioni e valutazioni in merito al servizio e all’organizzazione della vita comunitaria?
    SI, l’ospite e i suoi familiari possono esprimere osservazioni e valutazioni sul servizio comunicandole ai coordinatori di nucleo oppure formulando osservazioni nello stampato
    Modulo Reclamo_Suggerimento dell'Utente.pdf


Domande sui mini-alloggi  
  • Come sono fatti i mini-alloggi?
    Sono 3 blocchi formati ciascuno da 6 mini appartamenti di 42 mq. Ogni alloggio è dotato di soggiorno con angolo cottura, camera e bagno con doccia.

  • Come viene consegnato il minialloggio?
    Ciascun minialloggio viene consegnato arredato. La biancheria, pentolame e stoviglie, tovagliato sono invece a carico di ciascun utente.

  • Si possono ricevere visite o ospitare persone?
    I residenti sono ampiamente liberi di ricevere visite di parenti e amici che però non possono essere ospitati nemmeno occasionalmente se non con apposita richiesta motivata alla Direzione.

  • Se vi sono interventi manutentivi bisogna chiamare una ditta esterna?
    NO, In caso di problemi in un minialloggio è la Casa di Riposo che provvederà alla riparazione.


Domande sul personale della Struttura

  • Chi è il Coordinatore di Nucleo?
    Il Coordinatore di Nucleo è colui che organizza gestisce, controlla e supervisiona il lavoro degli Operatori del reparto di sua competenza e che verifica lo svolgimento delle mansioni quotidiane di pulizia ed igiene sia dell’anziano che degli ambienti nel rispetto dei bisogni e delle abitudini degli Ospiti, della loro dignità e sensibilità. Valuta le esigenze di manutenzione degli ambienti, delle attrezzature e degli ausili del nucleo. E’ responsabile di coordinare le riunioni di U.O.I.,  di scrivere i P.A.I. e di monitorare la loro corretta applicazione. Collabora col servizio Infermieristico nell’accoglimento e nella presa in carico dell’Ospite. E’ il punto di riferimento dei famigliari nella gestione assistenziale quotidiana dell’Ospite.

  • Chi è l’Operatore Socio Sanitario?
    L’O.S.S. è la figura professionale più numerosa di tutta l’organizzazione della Casa di Riposo. Attorno alla sua instancabile attività assistenziale, prendono forma tutti i piccoli e grandi servizi dell’Ente. È l’operatore che aiuta l’Ospite nella soddisfazione quotidiana dei bisogni primari in funzione del livello di autonomia residuo.  L’O.S.S. è anche un sicuro supporto affettivo per l’Ospite, poiché la sua presenza, garantita 24 ore su 24 e, l’essere a diretto contatto con l’ospite, lo rendono prezioso sia per l’Ente che per i familiari.

  • Chi è lo Psicologo?
    La figura professionale dello Psicologo che opera in Casa di Riposo evidenzia e valuta eventuali problemi cognitivi, affettivi e relazionali attraverso colloqui individuali, utilizzo di test neuro-psicologici, osservazione e conduzione di attività di gruppo.  In seguito alle valutazioni predispone gli interventi di sostegno per il recupero o il mantenimento delle abilità cognitive e relazionali e offre uno spazio di ascolto ed elaborazione delle problematiche legate all’invecchiamento. Offre, quando necessario, consulenza e sostegno ai familiari degli Ospiti, agli operatori ed al personale presente in struttura. Insieme ad altri professionisti fa parte del Team Riabilitativo.  Ove necessario collabora con i servizi del territorio.

  • Chi è l’Educatore Professionale?
    L’Educatore Professionale in Casa di Riposo è il professionista che attua specifici progetti educativi-riabilitativi volti al mantenimento, recupero e valorizzazione delle potenzialità della persona anziana nella sua globalità.
    Insieme ad altri professionisti fa parte del team riabilitativo per lo studio e l’individuazione di strategie operative più idonee al soddisfacimento dei bisogni dell’ospite.



Umberto I - Via Ospedale Nr. 54 - Montebelluna (TV) - P. IVA 01599430269 - Tel. 0423 2871