Famiglia

Nella comunità Umberto I la famiglia dei residenti riveste un ruolo fondamentale, perché partecipa attivamente a sostenere il benessere psico-fisico degli anziani. Il Centro di Servizi si pone l’obiettivo di rendere i familiari membri attivi nella presa in carico del proprio caro, riconoscendone la preziosa capacità di aiuto e assistenza.

Per conseguire tali finalità l’Umberto I garantisce ai familiari:

  • un’informazione tempestiva e trasparente,
  • l’ampio accesso alla struttura,
  • la partecipazione agli eventi ed alle attività,
  • la condivisione di tutti i temi finalizzati alla consapevolezza sul tema.

L’Umberto I garantisce la partecipazione del familiare alla U.O.I. (Unità Operativa Interna). Sia nella prima U.O.I. per la definizione del P.A.I. (Progetto Assistenziale Individualizzato), che nelle U.O.I. successive in funzioni dello sviluppo progettuale. La partecipazione ha un significato molto importante, perché consente di assistere e condividere la valutazione elaborata dall’équipe in modo multidimensionale e multiprofessionale sulla base dei bisogni dei residenti, e delineare le strategie personalizzate di intervento.

E’ favorita la costituzione di un organismo formale rappresentativo dei familiari degli ospiti, denominato Comitato Familiari degli Ospiti. Il Comitato è nominato periodicamente con apposite votazioni ed effettua regolari assemblee. Resta in carica 3 anni e riceve per tutto il periodo un supporto costante ed una concreta valorizzazione da parte dei Responsabili del Centro di Servizi. Le funzioni del Comitato sono:

  • rendersi portavoce dei temi e delle dinamiche assistenziali relative ai residenti, per migliorare il livello qualitativo dei servizi erogati;
  • tutelare i diritti degli ospiti;
  • collaborare con l’Ente per la piena e tempestiva diffusione delle informazioni alle famiglie;
  • promuovere iniziative integrative finalizzate ad elevare il benessere degli assistiti;
  • affiancare e sostiene le iniziative promosse dall’Ente e dalle Associazioni di volontariato che operano all’interno della struttura.

Il Comitato dei familiari può essere contattato in ogni momento o tramite l’Umberto I o direttamente attraverso la mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Esso è composto da:

  • Marotta Paolo (Presidente)
  • Favero Tiziana (Segretario)
  • Beltrame Sonia
  • Zanatta Agnese
  • Cendron Ester (ospite)

Allegati

Regolamento Comitato Familiari

 

 

Il Caffè Alzheimer (“Ritroviamoci al Caffè - demenze... non solo Alzheimer”) è un’occasione di incontro tra familiari, cittadini e operatori del settore per condividere esperienze, aiutarsi, conoscersi. L’Umberto I partecipa all’organizzazione degli eventi, insieme al Comune di Montebelluna, all’Associazione “Amici di Casa Roncato”, all’Associazione Alzheimer di Riese Pio X. L’iniziativa offre uno spazio condotto da esperti in grado di fornire informazioni sulla malattia e la possibilità di condividere esperienze tra i familiari di persone affette da demenza. Gli incontri hanno cadenza mensile e si tengono presso la Biblioteca comunale in orario serale. Sono aperti, oltre che ai malati e ai familiari, a chiunque sia interessato ai temi trattati, agli operatori del settore ed ai volontari delle associazioni del territorio. Per chi intende partecipare agli incontri insieme al proprio familiare malato è garantito un servizio di accoglienza dell’anziano in un spazio dedicato, gestito da personale qualificato messo a disposizione dai Servizi Sociali comunali insieme ai volontari
Alla fine di tutti gli incontri, i partecipanti potranno godere di un momento conviviale durante il quale sarà possibile prendere un caffè e consumare un pasticcino continuando a scambiarsi reciprocamente le proprie esperienze.

Locadina 2024

 

 

Indagini di soddisfazione dei familiari degli ospiti. L’organizzazione deve costantemente indagare i fattori esterni ed interni rilevanti per le sue finalità istituzionali, al fine di poter correttamente impostare gli indirizzi strategici che determinano la sua capacità di conseguire i risultati di gestione attesi. L’Umberto I vuole alimentare un canale permanente di ascolto e verifica del livello di soddisfazione dell’utente, tale da consentire all’organizzazione di adeguare di volta in volta il servizio offerto.

Risultati soddisfazione familiari 2020

Risultati soddisfazione familiari 2021

Risultati soddisfazione familiari 2022

Risultati soddisfazione familiari 2023